Potenze internazionali

Prima...
Prima...
Possono sembrare stronzate. In effettivo lasciano imbarazzo. Mi trovavo in un bar mentre il televisore era sintonizzato su Italia1. Ore 12.25: inizia Studio Aperto. Dopo il titolo “Viareggio, malori e lacrime nel giorno del dolore”, viene curata nell’apertura la questione G8 in piena organizzazione. Nessun accenno a riguardo dell’indiscrezione data dal “Guardian”, ossia che l’Italia rischierebbe l’estromissione dagli 8 Stati più rilevanti del pianeta: strano, perché la testata di Mulé non si tira certo indietro sui rumors circa le preoccupazioni della concorrente dell’ultimo Grande Fratello.

Ciò che dovrebbe porre interrogativi (sfortunatamente, non lo fa) è il titolo usato. “Al G8 Usa e Urss amici: ‘mai più antagonisti’ “. Colui che ha digitato quella frase dovrebbe un tantino aggiornarsi (si presume che sia un giornalista professionista quel redattore). L’Urss, sigla che indicava l’Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche, non esiste più da 18 anni. Il Muro di Berlino è caduto quasi 20 anni fa, e con quell’evento è cessato il periodo definito “guerra fredda”. Per gli amanti delle statistiche, il primo forum con la Russia si è avuto nel 1997. Quello di Coppito, almeno a livello di G8, sarà il 12° incontro tra gli Stati Uniti e la Repubblica governata dal binomio Medvedev-Putin. Impossibile credere che i rappresentanti dei due Paesi si siano guardati in cagnesco, negli ultimi anni; d’altronde sarebbe stato poco utile – almeno davanti alle telecamere – sputarsi virtualmente a vicenda.

...e dopo
...e dopo

Per definizione, un telegiornale dovrebbe aggiornare l’ascoltatore. Definire la Russia “URSS” può essere o un revisionismo, oppure un errore talmente superficiale da far immaginare un’ignoranza spregiudicata e pericolosa per il fine informativo. In entrambi i casi, la dicitura errata potrebbe far intendere una costante sovietica, quindi negativa per le sorti mondiali. “Soviet”, “bolscevico”, “comunista” sono termini paragonabili ad insulti, tra l’altro. Non solo per origini, ma anche perché utilizzati in tal modo ad uso e consumo di qualche politico (che magari accoglie uno di loro, vi ride e scherza nella propria villa, nel proprio privato reso pubblico – all’occorrenza –). Le figure di Presidente e Premier russi sono oggettivamente controverse, ma ciò non implica che debbano essere posti ulteriori preconcetti nelle menti degli spettatori.

Nel sommario del TG di Italia 1, poi, è la volta di altri funerali. Quelli di Michael Jackson. Per la sua ultima uscita pubblica allo Staples Center di Los Angeles è previsto il tutto esaurito. Studio Aperto ha preparato uno speciale per l’occasione. Non sarà l’unico, perché altri network si sono ben organizzati per riprendere tutti i frammenti delle esequie. Nonostante siano 12 i giorni passati dalla morte di Jacko, questi sono bastati per qualsiasi teoria del complotto o ricostruzione relativa a qualsivoglia atto compiuto in vita dall’artista. I fotogrammi più “eccezionali” (tralasciando il video griffato “Polizia di Stato”, dove si vede il cantante dialogare con alcuni agenti italiani nel 1988) li ha carpiti la CNN.

(da Mugshots.com) Michael Jackson. Quando era in vita...
(da Mugshots.com) Michael Jackson. Quando era in vita...
Sarebbe un fantasma quell’ombra nera che attraversa un corridoio di Neverland? Alcuni smanettoni informatici suggeriscono che, in fase di montaggio, modificare i filmati è normale oltre che relativamente semplice. Nota ironica: nell’estrema, quanto improbabile, ipotesi che si trattasse effettivamente di un ectoplasma, difficilmente potrebbe essere quello di Jackson. Infatti, i passi compiuti non sono quelli del “moonwalk”. Forse è Elvis…

Oggi, 7 luglio 2009, è questo è il “giornalismo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...