Buon Natale…

Da Repubblica.it
Buon Natale. Ai precari, che non possono nemmeno imbadire una tavolata per le feste. E il cenone lo vedono solo sulle pagine dei giornali. Sempre se riescono a comprarne uno.

Buon Natale. A chi, da aprile, in terra d’Abruzzo, dove i pastori lasciavano gli stazzi e andavano verso il mare, aspetta ancora una casa per tornare alla normalità, se così può chiamarsi.

Buon Natale. A chi vive drammi quotidiani, a chi combatte contro una malattia, contro una tragedia, contro ironici imprevisti. Cercando di non far pesare la situazione a chi gli sta vicino.

Buon Natale. A chi è solo e cerca rifugio, senza dover rischiare di finire assiderato o bruciato da qualche balordo.

Buon Natale. A chi si sforza di formare una famiglia, ottenere un lavoro, difendere la propria sovranità.

Buon Natale. A chi combatte le discriminazioni, facendo rivalere la propria identità. Fregandosene di violenze e ignoranti luoghi comuni.

Buon Natale. A chi ha voglia di vivere, che lotta per guadagnarsi la felicità. A chi spera nel domani, a chi sa gioire anche delle disgrazie.

Buon Natale. Ai “Papi“. Autosufficienti abbastanza per superare lesioni ed altrui esagitazioni. Più fortunati di molti. Loro.

Buon Natale. A chi ama. E a chi odia. Entrambi sentimenti umani.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...