Un’estate ormai persa

il

Fini ha concluso un’oretta fa, riassumendone quasi del tutto i punti salienti, l’estate 2010. È servito un discorso durante il primo vero incontro, a Mirabello, dei seguaci di Futuro e Libertà. La nuova entità che prende vita dall’idea degli “epurati” del PdL, quelli vicini al Presidente della Camera. Nulla di nuovo, ovviamente. Tutto molto appassionato e spontaneo. Duro. Inequivocabilmente giunto con un palese ritardo. L’ha dichiarato lui stesso, esplicando sommariamente che “il vero politico accetta il compromesso”. E, così facendo, metterebbe da parte la propria coerenza? Forse tanto si può evincere, viste la coesione con (presunti?) liberali e l’alleanza con (potenziali?) secessionisti. Tante belle parole, tante verità oggettive contro il sunto dell’operato del Consiglio dei Ministri e della realistica organizzazione del partito da lui co-fondato (che – secondo l’ex leader di AN – formalmente esiste ancora; sostanzialmente no).

Solo ora si è tolto i proverbiali sassolini dalle scarpe. Il “metodo Boffo”. Già, perché sulla cronaca rosa (e non solo) spesso è stata tirata in ballo la famiglia del primo rappresentante dei Deputati. Dal gossip agli attacchi personali, passando dalle richieste di dimissioni e dalle allusioni su residenze sospette a Montecarlo (Scajola docet). Una persecuzione denunciata come “infame”. Apparentemente logica, a cui ogni possibile VIP è, suo malgrado, soggetto. Sicuramente sarebbe stata più motivata se fosse partita non nei giorni in cui il delfino di Almirante iniziava a manifestare il figurato dolore alle piante dei piedi.

E poi il “caso Gheddafi”, gran capo libico nuovamente accolto in Italia a braccia aperte. Il quale, senza troppe remore, ha ripresentato un copione similare a quello dell’anno scorso. Tende beduine, cavalli e ragazze nostrane retribuite per seguire insegnamenti islamici troppo sintetici (e ancora più sinteticamente riportati dalla stampa). Ciò nonostante, tre delle 400 e passa giovani hanno ritenuto opportuno abbracciare il culto musulmano. Non è necessario conoscere le autentiche ragioni individuali della loro scelta.

I media, non troppo inconsapevolmente, con quella notizia hanno sollevato una questione ben precisa. Anche se alle spalle potrebbe esserci uno studio più lungo da parte del terzetto convertitosi, come possono delle persone cambiare in un breve lasso di tempo un “credo” così forte qual è la religione? Sarebbe come sostenere che Ibrahimovic e Robinho al Milan siano state mosse di mercato opportune per il delicato momento storico (infatti, c’è chi, su Facebook, ha commentato la critica positiva sulla “normalità” del neonato TG di Mentana con l’esaltazione della campagna di compravendita dei rossoneri). Acquisti sufficienti per rimettere in carreggiata la squadra meneghina e per affinare il gradimento generale nei confronti del suo Presidente. Insomma, se il progetto degli 8100 gazebo distribuiti per i comuni per informare la popolazione sul “programma di Governo” (compresa la delusione unilaterale sul “processo breve“) è ancora in stato embrionale, altri mezzi potrebbero instaurare la fiducia nei più.

Per molti non è stato bello, per il secondo anno consecutivo, abbronzarsi sul Passante di Mestre nuovamente bloccato (eppure avrebbe dovuto alleggerire il flusso dei veicoli nella bella stagione). Desta preoccupazione lo sciame sismico percepito di striscio anche nelle zone terremotate. E, per finire, i drammi. La morte di Cossiga (ricordato in serata su Rai Uno, tra gli altri, da Stefania Craxi e Paolo Guzzanti), la lite tra ginecologi a Messina che ha pregiudicato due vite e, per ultimi, i tragici incidenti moticiclistici al giovanissimo Peter Lenz prima e al più esperto Shoya Tomizawa poi (rispettivamente 13 e 19 anni).

Deduzioni finali dell’estate? “Lippi doveva mettere a Cassano“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...