Auz!

Non era bello e né originale ricordare Leone di Lernia il giorno della sua morte. Sarebbe sembrata paracula come scelta. Il “vecchiodimmerda”, come lo chiamavano in radio soprattutto gli ultradecennali colleghi de “Lo Zoo di [Radio] 105”, al di là della trasmissione pomeridiana, era un volto noto e la notizia della sua dipartita ha lasciato i…

De brevitate vitae

Troppa importanza si è data ad un tizio (che si evita di citare e taggare in questa sede), il quale scrive sui social “Hitler almeno i disabili li internava gratis”. Frase comunque estrapolata da un concetto più lungo. Risultato ottenuto dal suddetto: post rimosso e account Facebook congelato per un mese. Con il ragionamento di…

A far l’amore comincia tu

Canale 5, in modo molto paraculo (basti pensare che la distribuzione e produzione è a carico di Medusa e Mediaset – ergo Berlusconi, ma questo ora è secondario e parte del sistema), pensa bene di mandare in onda, il giorno dopo la “prima” della tredicesima edizione del Grande Fratello, “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino….

Che emozione! Il ministro!

Questo del meridione italiano è un paese dalle mille e una sorprese. Dopo anni e anni di discussione, fondi per Musei di rilevanza nazionale utili ad accogliere le perle archeologiche della cittadina non ce ne sono (o almeno così pare). Finalmente, però, dopo altrettanti anni e anni di lavori e restauri avvenuti nella più immane…

Viaggio della speranza

“Noi ridiamo e scherziamo, ma c’è gente…” che sfugge alla fame, alle carestie e alle guerre dei poveri (mica tanto, i kalashnikov ce li hanno pure loro) e scappa in tempo di crisi mondiale con la speranza di essere accolto chissà dove per poter “vivere” (in Italia magari, lo Stato europeo più facile da raggiungere,…

Chi rompe non paga

Ritorniamo nel solito paese del meridione che potrebbe essere la casa di chiunque. Durante l’afa estiva, per cercare in serata quel minimo refrigerio incontrandosi con i compagni la sera tra una birra e una battuta, ci si reca in uno dei punti più alti e movimentati della cittadina. La morfologia la pone su più livelli…

Il canto del “cigno”

Jeansy. Chi è costei? No, non è “sto cazzo”, dato che va di moda rispondere in questa maniera tra i “ggiovani” alla suddetta domanda (cioè, oddio…). Il suo nome evoca qualcosa di giovanile, come un paio di jeans resi più trendy da quella “y” finale. Non proprio: citando l’introduzione di una voce biografica standard di…

Indietro tutta!

Belle nostalgiche quelle trasmissioni televisive di archivio come “Techetechetè”, che appaiono su RaiUno solo in estate al posto di “Affari tuoi”? A giudicare dai commenti vari ed eventuali, si. E perché simili repertori, tanto apprezzati e pubblicizzati dai vari Mollica o Grasso, vanno in onda solo nella stagione calda come riempitivi? Scoperchiare pacchi e dare…

Oh, che bel castello

Il solito, piccolo, bucolico paesino del sud Italia spesso protagonista delle vicende di questo blog, è stanziato su più livelli. Da uno dei punti più alti si domina la Puglia. Le Murge si elevano a sud; il Gargano è uno sperone che si allunga sull’Adriatico. Nei giorni sereni il panorama è unico. Ma non è…