Quale ironia

Antonella è una brava ragazza, davvero. Certo, a leggere le frasi a suo nome presenti sul suo profilo Facebook, tra attacchi maiuscolettati ad Israele, paragoni con mutilati e prese di posizione sui “negri che fanno schifo e che vivono in capanne di paglia e merda”, non sembrerebbe. Specie se queste frasi vengono condivise, in tono di denuncia, da Anna…